«È un cattivo cuoco quello che non sa leccarsi le dita.» William Shakespeare

mercoledì 29 giugno 2011

Puro succo di melone e carote con zenzero e menta

Ma che caldo fa????????? Amo l'estate ma quest'afa è insopportabile... continuo a mangiare pomodori e non riesco ad avvicinarmi ai fornelli. Meno male che con tutte le ricettine fredde pubblicate sull'ultimo About Food le idee non mancano. ^_^
Ho una voglia di mare pazzesca che ormai mi fa ripetere ogni secondo, come un mantra, "forza che ce la fai, forza che manca poco, forza che la Grecia ti aspetta". Ma io sò che questa voglia non mi abbandonerà finché i miei piedi toccheranno il bagnasciuga...

Consolazioni? Un bel drink tutto colorato ... e se favorisce anche l'abbronzatura tanto meglio! Carote e melone sono perfette per aumentare l'apporto di vitamina B che stimola la produzione di melanina, zenzero e menta sono rinfrescanti e dissetanti... insomma una magra ma deliziosa consolazione.

Puro succo di melone e carote con zenzero e menta

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore.
Copyright ©2011 GustosaMente - All Rights Reserved

INGREDIENTI: per 2
6 carote
1/2 melone ben maturo
1 pezzetto di radice di zenzero
qualche rametto di menta fresca
acqua fresca q.b.

PREPARAZIONE:
Lavate le carote, pelatele e tagliatele a tocchetti. Sbucciate e togliete i semi al melone, tagliatelo a pezzi e conservatene una fetta per decorare. Riunite melone e carote nel boccale della centrifuga ed azionate per estrarre il succo. Versate il succo ottenuto in una caraffa e unitevi dei pezzetti di radice di zenzero e qualche foglia di menta spezzettata. Lasciate in infusione per diverse ore in frigorifero. Filtrate il succo e aggiungete acqua, naturale o frizzante, fino a riempire la caraffa. Servite decorando ogni bicchiere con mezza fettina di melone e un rametto di menta fresca.


Con questo drink a base di melone parrtecipo a:



Sapete cosa mi viene in mente proprio ora? Che questo drink sarebbe perfetto come aperitivo analcolico, servito con uno spiedino composto con palline di melone, prosciutto crudo a cubetti e ciliegine di mozzarella. Un finger food davvero carino e sfizioso!

E a proposito di finger food... non vi starete mica perdendo il nuovo, bellissimo, irresistibile contest "L'estate in un boccone"????

sabato 25 giugno 2011

Peperoni ripieni alla basca

Ho trovato questa ricetta mooooolto gustosa in una raccolta pubblicata da Cucina Moderna, tutta dedicata ai peperoni, verdura che amo davvero molto.
Cercavo un modo un po' diverso di farcirli ed eccola ... tutta da provare.
Io ho preferito fare la ricetta base, utilizzando dei peperoni gialli e carnosi, e cottura al forno, ma con questo stesso ripieno si possono farcire anche i friarelli (peperoni verdi lunghi e dolci tipici della Campania). Basterà pulirli staccando la calotta superiore, riempirli per 3/4 e friggerli a calore moderato in abbondante olio.
Risultato molto più che soddisfacente! :)

Peperoni ripieni alla basca

INGREDIENTI:
4 peperoni quadrati non troppo grossi
1 melanzana lunga
1 cipolla dorata
3 fette di pancarrè
1 scalogno
3 filetti di acciuga sott'olio
2 cucchiai di prezzemolo tritato
1 cucchiaio di capperi sotto sale
3 cucchiai di grana grattugiato
1 cucchiaio di pangrattato
5 cucchiai di olio extravergine d'oliva
sale
pepe

PREPARAZIONE:
Lavate i peperoni, togliete le calotte e tenetele da parte, eliminate i semi e le nervature interne. Lavate la melanzana, asciugatela e tagliatela a fette spesse 5 mm e arrostitele su una piastra calda. Tritate cipolla e scalogno e fateli appassire in una padella con 2 cucchiai di olio e uno di acqua. Unite i filetti di acciuga scgocciolati dall'olio di conservazione e stemperateli nel soffritto. Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire.
Mettete il soffritto nel mixer con le fette di melanzana, il pancarrè, i capperi dissalati, il prezzemolo e un cucchiaio di grana. Salate e pepate e frullate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
Farcite i peperoni con questo mix, metteteli in una pirofila unta con un cucchiaio di olio, spolverizzateli con il grana rimasto mescolato al pangrattato e conditeli con l'olio restante. Coprite i peperoni con le calotte tenute da parte e cuocete in forno caldo a 200° per 20 minuti. Serviteli tiepidi.


Buon inizio estate a tutti! ^_^
summertime

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore.
Copyright ©2011 GustosaMente - All Rights Reserved

mercoledì 22 giugno 2011

Riso freddo ... e fantasia

In questo ultimo periodo sto litigando un po' con i fornelli. Non riesco a passarci troppo tempo, non ne ho proprio voglia. Sarà il clima un po' più caldo, sarà pigrizia, sarà che ho poche idee nuove ... il fatto è che mi ritrovo a corto di ricettine da proporvi. :/

Insomma vi confesso che mi basta mettere in tavola qualcosa di semplice. Con qualche ingrediente fresco e di stagione il piatto è subito fatto. Come questo riso freddo, molto gustoso, ricco e colorato.

Riso freddo e fantasia

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore.
Copyright ©2011 GustosaMente - All Rights Reserved
 
 
Come l'ho preparato?
Ho lessato in acqua salata una manciata di piselli del mio orto e a metà cottura ho aggiunto il riso. Nel frattempo ho lavato e tagliato sedano e pomodori, ho sgocciolato del mais e del tonno in scatola, ho affettato a rondelline le olive.
Poi scolo riso e piselli e li raffreddo con acqua fresca. Mescolo tutti gli ingredienti, e condisco con un filo d'olio e una spruzzata di limone.... non so proprio cosa desiderare di più! :)

sabato 18 giugno 2011

Aperitivo leggero con ciliegie e fragole

In questi giorni sono un po' a corto di tempo per cucinare cose elaborate e quindi, ora che è uscito il nuovo numero About Food, vi propongo uno dei drink che troverete nelle pagine della rivista, insieme a tante altre idee fresche ed estive.

Un aperitivo per brindare all'estate che arriva... speriamo! ^_^

Aperitivo leggero con ciliegie e fragole

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore.
Copyright ©2011 GustosaMente - All Rights Reserved

INGREDIENTI: per 2
1 bicchiere di vino bianco
una dozzina di ciliegie
una dozzina di fragole
gazzosa q.b.
1 limone

PREPARAZIONE:
Lavate la frutta. Snocciolate le ciliegie e passatele al passaverdura insieme alle fragole. Per comodità potete frullare la frutta e poi setacciare con un colino a maglie piuttosto larghe. In questo modo eliminerete le bucce delle ciliegie e i semini delle fragole, ricavandone solo la polpa Dividete la polpa ottenuta nei bicchieri e unite il vino bianco (che avrete tenuto in fresco). Consiglio di utilizzare un vino profumato e fruttato e leggermente mosso. Unite della gazzosa (anch'essa ben fredda) fino a riempire i bicchieri. Date una spruzzata di succo di limone, mescolate e servite.

giovedì 16 giugno 2011

domenica 12 giugno 2011

Freselle con pomodori, cetrioli e feta

Freselle con pomodori, cetrioli e feta

Evviva l'estate! Amo la verdura estiva, con i suoi colori e i suoi profumi coinvolgenti. Amo quei piatti che mi permettono di assaporare gusti intensi ma semplici nello stesso tempo. Come in questo caso, bastano pochi ingredienti dei quali non darò alcuna dose ... vi assicuro che ci vuole poco, basta usare fantasia e buon gusto! :)

Freselle con pomodori, cetrioli e feta

INGREDIENTI:
freselle di farina integrale
pomodori cuore di bue (o perini)
cetrioli
feta greca
origano essiccato
olio extravergine d'oliva
sale fino
pepe nero

PREPARAZIONE:
Lavate i pomodori e sbucciate i cetrioli, tagliate le verdure a piccoli cubetti e riunitele in un'insalatiera. Conditele con sale, olio extravergine e un po' di origano. Mescolate e lasciate riposare in fresco per 15 minuti.
Irrorate bene le freselle con il liquido che le verdure avranno rilasciato e lasciatele riposare per 10 minuti.
Distribuite sulle freselle i dadini di pomodori e cetrioli e sbriciolatevi sopra la feta. Aggiungete ancora un pizzico di origano e un filo d'olio. Decorate il piatto con fettine di pomodoro e di cetriolo e una macinata di pepe a piacere.

Freselle con pomodori, cetrioli e feta

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore.
Copyright ©2011 GustosaMente - All Rights Reserved

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Ornella

sabato 4 giugno 2011

Torta di ciliegie

Rosse e succose Torta di ciliegie ... prima della cottura

Quest'anno siamo invasi dalle ciliegie ... che bella invasione! :)
Soprattutto quando la sera mi siedo davanti alla tv con in mano la mia scodella di rosse e succose ciliegie appena lavate. Croccanti e con il loro gusto dolce-acidulo le amo davvero moltissimo.
Ma essendo un frutto abbastanza delicato, anche se le conservo in frigorifero, non durano molti giorni e così bisogna decidersi ad utilizzarle anche in altri modi.
Ieri ho fatto questa buonissima torta consigliata da Lorenzo, un dolce di quelli semplici, che sà di casa... insomma il genere di torta che preferisco!
Vi giuro che addentare una fetta di questo dolce per colazione vi può rallegrare la giornata, anche se un po' grigie e tristi come quelle di questo week-end.



INGREDIENTI:
stampo a cerniera da 21 cm diam.
(io ho usato uno da 24 cm ed è venuta solo un po' più bassina)

100 g zucchero
80 g burro
100g farina di mandorle
2 uova intere
100g farina 00 (io ho usato 60 gr di farina 00 e 40 di farina integrale di farro)
1 cucchiaino di lievito
2 cucchiai di maraschino
un pizzico di sale
300g ciliegie

PREPARAZIONE:
Lavorare il burro a pomata con lo zucchero, incorporare la farina di mandorle poi le uova e il maraschino. Aggiungere la farina setacciata con il lievito e un pizzico di sale (le mie uova nostrane sono piccoline quindi ho aggiunto un goccio di latte per rendere più fluido l'impasto che mi risultava piuttosto asciutto).
Foderare il fondo di uno stampo a cerniera di carta forno, quindi imburrare i bordi e spolverarli con zucchero di canna.
Versare il composto nello stampo, pareggiarlo col dorso di un cucchiaio bagnato e aggiungere a piacere le ciliegie snocciolate (io ne ho mescolata una parte all'impasto e le rimanenti le ho disposte per bene sulla superficie).
In forno a 180° per 15 minuti circa statico, poi proseguire la cottura per altri 30 minuti ventilato.

[il testo della ricetta è l'originale di Lorenzo, in rosso le mie varianti]

Torta di ciliegie

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore.
Copyright ©2011 GustosaMente - All Rights Reserved

mercoledì 1 giugno 2011

Una passeggiata sulla Julia Augusta

È già passato un mese e mezzo da quel breve week-end in Liguria, che come lo scorso anno, ci ha portato una ventata di relax e ci ha permesso, come uso spesso dire, di "riempire gli occhi" di cose belle.
Li abbiamo riempiti di cielo, di mare, di colori... e, soprattuto in questa passeggiata sulla antica via romana Julia Augusta, ci siamo deliziati del paesaggio che si apriva sotto di noi. Una via che costeggia quasi sempre il mare... ed io che lo amo così tanto, cosa potrei volere di più? Forse un bel soutè di cozze ad Alassio? :)

sentiero

macchia mediterranea

tracce del passato

una cascata di fiori


Quella che un tempo era la Julia Augusta, la più importante strada romana del Ponente ligure, è oggi, nel tratto tra Albenga ed Alassio, una larga mulattiera ottima per un facile percorso escursionistico, storico, archeologico e naturalistico.

dislivello: 170 m
tempo complessivo: 2.45 ore
difficoltà: media

info: www.itinerariitaliani.com


i pini innamorati

non è la rosa, non è il tulipano

la potenza della natura

mar Ligure

Alassio


P.S. grazie a F. e M. che ci hanno fatto scoprire un altro prezioso angolo di Liguria ^_^