«È un cattivo cuoco quello che non sa leccarsi le dita.» William Shakespeare

venerdì 9 luglio 2010

Kamut profumato su zuppetta fredda di pomodoro e ricotta

Kamut.
Chissà quante volte ormai abbiamo sentito questa parola, associata ovviamente alla pasta realizzata con farina di Kamut. Ma quanti di noi sanno veramente di cosa si stà parlando?



Il Kamut è un cereale, antenato del grano duro moderno ed ha origini antichissime che risiedono nella "mezzaluna fertile" tra Egitto e Mesopotamia.
Rispetto al grano duro classico contiene dal 20 al 40% in più di proteine e presenta percentuali più elevate di amminoacidi, vitamine e minerali, oltre che caratteristiche di elevata digeribilità.

Un'altra nota sicuramente a favore di questo cereale è che il Kamut produce raccolti di alta qualità senza l'utilizzo di fertilizzanti artificiali e senza pesticidi, una caratteristica che lo rende perfettamente adatto per la coltivazione biologica. Attualmente, il grano Kamut è prodotto esclusivamente tramite coltivazione biologica in diverse aree del mondo.

Grazie al suo dolce sapore naturale, per il quale viene soprannominato il "grano dolce", non occorre aggiungere zucchero come agli altri cereali per nascondere il gusto leggermente amarognolo. Molti sfruttano la sua buona consistenza naturale per realizzare saporiti pilaf o per aggiungerlo a insalate fredde o minestre. Il suo sapore dolce con un delicato retrogusto alla noce, trasforma couscous e boulghour in vere prelibatezze.

[fonte notizie www.lamadreterra.com]




INGREDIENTI: 2 porzioni
140 gr di kamut biologico
300 gr circa di pomodori perini da sugo
2 piccole e tenere coste di sedano bianco
4 cucchiai di ricotta vaccina (tipo romana)
un ciuffo di prezzemolo
una dozzina di capperi sott'aceto
3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
una punta di cucchiaino di zucchero
sale q.b.

PREPARAZIONE:
Cuocete il kamut in acqua bollente salata. Scolatelo, allargatelo su di un piatto, conditelo con un filo di olio e fatelo raffreddare.
Praticate dei tagli a croce sulla buccia dei pomodori e tuffateli per 30 secondi in acqua bollente.
Scolateli e sbucciateli. Tagliateli a metà, levate i semi e riduceteli a pezzi.
Lavate il sedano, togliete con cura i filamenti e tagliatelo a tocchetti.
Riunite in un frullatore i pomodori a pezzi e il sedano, aggiungete lo zucchero, poco sale, la ricotta, un cucchiaio di olio e frullate fino ad ottenere una crema morbida.
Preparate un trito con il prezzemolo e i capperi e utilizzatelo per profumare il Kamut.
Distribuite a specchio sui piatti la "zuppetta" fredda di pomodoro e ricotta e suddividete al centro il kamut ormai freddo.
Decorate con qualche cappero, un ciuffo di prezzemolo fresco e servite.


Ho ideato questa ricetta per il contest del Gatto Goloso
in collaborazione con Prometeo Urbino

Raccogliamo i cereali


Partecipo anche alla raccolta di Cucina e Cantina

15 commenti:

  1. Ciao Leda..bellissima ricetta..anche io parteciperò alla raccolta dei cereali, ma sto ancora pensando cosa proporre.
    Ti scrivo perchè ho una domanda:
    Io uso spesso i cereali, come sostituto del riso..mi piacciono molto.
    Ho un problema con il Kamut appunto. Nonostante lo faccia cuocere a lungo rimane sempre duro durissimo. Hai anche tu questo problema? Puoi consigliarmi qualcosa?

    Grazie Mille
    Silvia

    RispondiElimina
  2. Ciao Silvia, sai che io non ho mai avuto questo problema. Compro al super una marca di Kamut biologico (Pedon) veramente ottima che cuoce il 10 max 15 minuti. Trovo invece "estenuante" la cottura del riso rosso, anche se è impagabile nel gusto.

    RispondiElimina
  3. Proprio oggi ero alla ricerca di cereali per una fresca insalata, ma ho trovato solo un banalissimo ebly. Per il condimento mi rifarò sicuramente alla tua ricetta. Trovo siano l'ideale per l'estate queste insalate

    RispondiElimina
  4. Ciao! abbiamo sempre assaggiato la pasta al kamut, oppure la farina di kamut, ma mai in questo formato!
    certo che la tua zuppa ci sembra un'idea proprio fresca e leggera! ideale per assaporare tutto il gusto di questo cereale e servirlo in modo davvero creativo!
    un bacione

    RispondiElimina
  5. Segno tutto cara leda!SOno giusto alla ricerca di piatti nutrienti senza accendere troppo alungo i fornelli.Se ci metti poi che amo il kamut...geniale sei!

    RispondiElimina
  6. Proverò a cambiare marca!!
    Grazie..

    RispondiElimina
  7. Ottima ricetta, veloce ma soprattutto nutriente...il kamut è un cereale eccezionale, è sano ed è consigliato anche a chi è dieta come noi (io e consorte), è molto digeribile e saporito!!!! preparato ad insalata è l'ideale per queste calde giornate estive...la zuppetta di pomodoro èfresca e ricca di licopene, ottimo contro i radicali liberi, la ricotta dà un tocco di cremosità e fornisce proteine non intaccando la leggerezza del piatto!!!! insomma in una sola ricetta c'è un pienone di prodotti salutari!!! buon week end....bacioni

    RispondiElimina
  8. Grazie per aver partecipato con questa golosa ricetta :)
    Per me è l'ultima settimana di lavoro? Tu sempre e solo agosto le ferie vero? :)
    Un baciotto!!!!

    PS: alla fine non siamo riuscite a vederci eh... dobbiamo rimediare per settembre! :)

    RispondiElimina
  9. Ciao,
    siamo una trattoria siciliana di Milano. Siamo in via Savona. Ci piace il tuo blog.
    Siamo appena partiti, ma posteremo tutto all'insegna della Sicilia: ricette, vini, racconti di città e cultura.
    Se ti va puoi seguirci.
    A presto!
    Trattoria Trinacria
    http://trattoriatrinacria.blogspot.com

    RispondiElimina
  10. wowo
    che bella questa ricetta con il kamut!
    è un cereale che apprezzo sempre tantissimo in inverno nelle zuppe, e mi hai dato un'ottima idea anche per questa stagione calda!!!
    complimenti anche per il blog!!!
    gaia

    RispondiElimina
  11. sembra super!!
    se ti va passa a trovarci su
    www.modemuffins.blogspot.com

    RispondiElimina
  12. ciao!!! sono andata un pò a ritroso nel tempo , ma volevo invitarti a partecipare alla mia raccolta sul kamut!!! ti aspetto!!

    http://cucinaecantina.blogspot.com/2010/09/io-kamut-e-tu.html

    RispondiElimina
  13. GRAZIE MILLE!! HO APPNA AGGIUNTO LA TUA RICETTA ALL'ELENCO!! UN BACIO

    RispondiElimina
  14. leda, ottima ricetta.
    preferisco i grani alla farina, hanno un retrogusto di noce che mi piace tantissimo.
    posso rispondere a silvia?

    se usi il kamut integrale mettilo in bagno 20min prima di cuocerlo. questo aiuta, ma cmq sappi che il kamut tiene moltissimo la cottura quindi è la sua caratteristica restare molto "al dente"
    se vuoi qualcosa di più veloce prova il grano saraceno (cuoce in 10min) o l'avena (15-20min).
    (inteso sempre per cereali integrali)

    baciusss
    brii

    RispondiElimina

Se ti fa piacere lascia un commento e non dimenticare la tua firma ... così saprò con chi sto parlando ^_^