«È un cattivo cuoco quello che non sa leccarsi le dita.» William Shakespeare

giovedì 27 maggio 2010

Straccetti di tacchino con panatura leggera al sesamo e timo e riduzione di balsamico

La bistecca impanata e fritta è davvero irresistibile, purtroppo però non è molto salutare.
Ho voluto provare a realizzare una panatura che eliminasse completamente l'uovo in modo da rendere più leggero e digeribile questo piatto.
Se a tutto questo sommiamo il fatto che ho scelto della carne bianca di tacchino e che più che una frittura si tratta di una normale rosolatura in padella con poco olio, questa ricetta diventa davvero ... "light" ... ufffff che brutta parola ... ma non sapevo come dirlo!




INGREDIENTI: 2 porzioni
300 gr di fesa di tacchino a fette
1 cucchiaio di semi di sesamo
1 cucchiaino di timo essiccato
150 gr di pangrattato
poco olio extravergine d'oliva
1/4 di bicchiere di aceto balsamico
1 cucchiaino di zucchero di canna grezzo
sale q.b.
verdure a piacere per accompagnare

PREPARAZIONE:
Tagliuzzate a forme irregolari le fettine di fesa di tacchino (io uso le forbici per fare prima).
In un piatto mescolate il pangrattato con il timo e i semi di sesamo.
Prendete gli straccetti di tacchino ed impanateli premendo bene con le mani per far attaccare bene gli ingredienti alla carne. Vedrete che, anche senza usare il classico uovo sbattuto, questa operazione non sarà complicata, perché la carne di tacchino, o volendo di pollo, è già abbastanza "appiccicosa" e la panatura rimane attaccata facilmente.
Scaldate qualche cucchiaio di olio in una padella e fate rosolare per qualche minuto gli straccetti di tacchino su entrambi i lati.
Preparate nel frattempo la riduzione di balsamico: versate l'aceto in un pentolino aggiungendo lo zucchero di canna, continuando a mescolare portate a bollore finchè questo non raggiungerà una consistenza cremosa.
Lavate le verdure e tagliatele (io ho utilizzato dei pomodori ciliegini tipo pachino e delle fettine di cetriolo, messi a raggera sul piatto in modo alternato).
Ponete sul piatto di servizio le verdure e gli straccetti di tacchino, salate leggermente e irrorate carne e verdure con la riduzione di balsamico.




Comunicazione di servizio: per qualche giorno non ci sarò ... ogni tanto un piccolo periodo di ferie fà bene! :)

8 commenti:

  1. Io direi che questa ricetta diventa davvero GUSTOSA ;) Non amo friggere e devo evitare le uova; straccetti perfetti e molto appetitosi! Ottima idea, un abbraccio

    RispondiElimina
  2. decisamente ottima!!!! complimenti!

    RispondiElimina
  3. buonissimo questo secondo!adoro il tacchino e questa panatura alternativa la provo quanto prima!:)
    buone ferie allora!

    RispondiElimina
  4. Versione alleggerita ma sempre gustosissima mi sà!!! voglio provarla!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao! leggera ma molto gustosa questa ricetta per la carne! croccantina con i semini ed aromatica con questo fantatico tipo di aceto! sicuramente ce la segnamo per provarla!
    un bacione

    RispondiElimina
  6. Grazie Leda,ottima idea per rendere il tutto più leggero ma allo stesso tempo gustoso!Gli aromi poi che hai usato conferiscono sapori molto gradevoli e ricercati al palato che si sposano benissimo con la carne.Bravissima e un felice weekend

    RispondiElimina
  7. A me attira molto, quindi light o leggera che dir si voglia questa ricetta in questo periodo ci sta proprio bene!!a presto

    RispondiElimina
  8. Questo è un buon compromesso: mi hai suggerito un modo sfizioso di preparare la carne (che non amo tanto)... ma che ogni tanto bisognerebbe mangiare... ricettina postata! ciao ciao ;-)
    Roby

    RispondiElimina

Se ti fa piacere lascia un commento e non dimenticare la tua firma ... così saprò con chi sto parlando ^_^