«È un cattivo cuoco quello che non sa leccarsi le dita.» William Shakespeare

venerdì 6 maggio 2011

Stinco di maiale alla birra

L'ispirazione per questa ricetta viene dal sito CiboVino di Sergio Maria Teutonico.
Devo dire che ho fatto qualche variante rispetto all'originale, quindi riporto qui sotto la mia versione.
Il risultato è ottimo: carne morbidissima, succulenta e davvero saporita!

Stinco di maiale alla birra

INGREDIENTI: per 2 persone
2 stinchi di maiale senza cotenna (300 gr circa a stinco)
erbe fresche tritate (rosmarino, salvia, timo, ecc.)
olio extravergine di oliva q.b.
sale e pepe q.b.
1/2 litro di birra chiara (o  rossa ma dolce)
2 carote

Per l'olio aromatico:
1 spicchio d'aglio
6 cucchiai di olio extravergine di oliva
2 foglie di salvia
un rametto di rosmarino
2 foglie di alloro
2 grani di pepe nero
4 bacche di ginepro

PREPARAZIONE:
Come prima cosa prepariamo l’olio aromatico: pestate in un mortaio il pepe e le bacche di ginepro. Fate scaldare in un pentolino l’olio evo (attenzione a non arrivare al punto di fumo! l'olio deve scaldarsi bene ma non bollire). Togliete dal fuoco e aggiungete le erbe, le spezie pestate a mortaio e lo spicchio d’aglio leggermente schiacciato. Lasciate in infusione fino a che l'olio non sarà freddo, quindi filtratelo.

Preriscaldate il forno a 200°.
Praticate con un coltellino dei piccoli fori nella carne (circa 5-6 per stinco) e aiutandovi con il dito inserite all’interno le erbe fresche tritate. Massaggiate gli stinchi con l’olio aromatico..
Fate rosolare bene gli stinchi su tutti i lati per qualche minuto in una teglia o una grossa padella che possa poi andare in forno (deve avere il coperchio!).
Terminata la rosolatura aggiungete le carote tagliate a pezzetti, unite tutta la birra, salate e pepate quindi trasferite subito la teglia senza coperchio nel forno a 200° e lasciatela per circa una decina di minuti per fare evaporare la nota alcolica.
Quindi incoperchiate e abbassate la temperatura a 160°. Cuocete per 2 ore circa, girando gli stinchi dopo la prima ora.
Trascorso il tempo scoprite e alzando la temperatura a 170° fate andare ancora per 20 minuti per fare prendere colore alla carne. Girate gli stinchi dopo metà tempo.

Scolate gli stinchi dal fondo di cottura che frullerete per renderlo omogeneo. Se dovesse servire potete addensare la salsa con una punta di cucchiaio di maizena sciolta in poca acqua fredda.

Servite con patate al forno o con una classica polenta.

Potete accompagnare con la stessa birra che avete usato per la cottura dello stinco. Oppure come abbiamo fatto noi beveteci sopra un ottimo Pinot Nero rosso Alto Adige.

Stinco di maiale alla birra

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore.
Copyright ©2011 GustosaMente - All Rights Reserved


Partecipo con questa ricetta alla raccolta

16 commenti:

raffy ha detto...

strepitoso....lo adoro!

Letiziando ha detto...

Anche a quest'ora affererei volentieri lo stinchetto e giù a rosicchiare ;-)

fiOrdivanilla ha detto...

che libidine..

Anonimo ha detto...

... buono è? anche io l'ho mangiato stanotte non ho resistito.

Mary ha detto...

Che buono lo stinco di maiale...alla birra non l'ho mai fatto.. da provare ovviamente ^_^
Ciao e buon fine settimana..

fedina ha detto...

l'accompagnamento con la stessa birra mi sembra un'ottima idea. l'importante è non bersi quella rimasta nella pentola... meglio aprirne una fresca... :-)

Alessandra ha detto...

Non amo molto la carne di maiale,però la tua cottura con la birra mi incuriosisce. Ha pure un bell'aspetto. Ciao Leda buon fine settimana.


EssenZadiCanneLlaBlog

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao, bellissima questa ricetta per la cottura della carne.
Cotta nella birra l'abbiamo provata altre volte ed il risultato ci ha molto soddisfatto. Particolare e profumato anche quest'oli...che ci segnamo da provare pure noi.
baci baci

Sergio Maria Teutonico ha detto...

Grazie per aver seguito i miei consigli! Molti complimenti per il tuo bellissimo blog.
SMT

Cuochina Dèh ha detto...

io adoro la cottura della carne con la birra,ma se nn azzecchi bene il tipo di birra può rimanere amorognolo...tu cosa hai usato?grazie e complimenti x il tuo blog

Leda ha detto...

@Cuochina Déh
Ho usato una birra rossa reperibile facilmente in qualsiasi supermercato, non mi piace fare nomi ma visto che è per un consiglio te lo dico... ho usato la Moretti Rossa.

Cuochina Dèh ha detto...

grazie mille!!Lo farò stasera

Manuki ha detto...

Abbiamo seguito recentemente questa splendida ricetta anche se con qualche libertà... Per esempio abbiamo usato la nostra birra (quella che produciamo noi in casa)!
Spero non ti dispiaccia se abbiamo pubblicato ricetta (con link al tuo blog) e nostre foto sul nostro blog.

http://bit.ly/yQCtat

Bietolin@ ha detto...

Buongiorno!
L'ho provato anche io, se ti va di vedere come mi è venuto lo trovi qui: http://bietolinaincucina.blogspot.com/2012/03/stinco-di-maiale-alla-birra.html
Ciao ciao

Rosali ha detto...

Gustosissimo,il sapore che rilasciano le spezie nei taglietti dello stinco e'strepitoso.Grazie infinite .un successone a pranzo.

Lara Bianchini ha detto...

stavo cercando una ricetta per cuocere gli stinchi domani e sono capitata qui, ricetta trovata! grazie