«È un cattivo cuoco quello che non sa leccarsi le dita.» William Shakespeare

giovedì 15 ottobre 2009

Rìs e lacc in rosa

Rìs e lacc in rosa

Il rìs e lacc (riso e latte) è una ricetta della tradizione lombardo-piemontese e quasi ogni provincia ha una sua variante.
Nel vercellese ad esempio la si arricchisce con del burro, nella provincia di Bergamo di prepara aggiungendo anche dei dadini di zucca.
Per me è semplicemente un ricordo di serate invernali dai nonni materni (della provincia di Varese), dove il piatto scaldacuore per eccellenza era questa minestra fatta con ingredienti semplicissimi, che creavano non un banale "brodino" ma una morbida crema dolce e saporita al tempo stesso.
Ho voluto modificare leggermente questo piatto, già favoloso di suo, aggiungendo un altro ingrediente. Ho messo solo un pezzetto di barbabietola precotta frullata che conferisce alla minestra un colore rosa tenue davvero simpatico ..... così la minestra è ancora più "coccolosa"

Rìs e lacc in rosa

INGREDIENTI: x 4 persone
200 gr. di riso
1 litro di latte
1⁄2 litro di acqua
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di barbabietola precotta ridotta in purea
sale q.b.
parmigiano

PREPARAZIONE:
Mettere il latte e l’acqua in una casseruola con poco sale.
Portare a ebollizione e aggiungere il riso. Far cuocere per 20 minuti, mescolando spesso.
A cottura ultimata, aggiungere lo zucchero, la purea di barbabietola e mescolare.
Servire tiepido spolverando a piacere con parmigiano grattugiato.

Rìs e lacc in rosa


Con questa ricetta partecipo a Pink! Un tocco di rosa in cucina
la carinissima raccolta di Meringhe alla panna

16 commenti:

  1. WUAHO!!EFFETTO STREPITOSO E SAPORE INTERESSANTE...COMPLIMENTI...COME SEMPRE!

    RispondiElimina
  2. ci sono ricette tradizionali, che restano sempre le migliori...

    RispondiElimina
  3. Questo piatto è legato alla nostra infanzia....dolcissimo e coccoloso per gli inverni freddi!!
    Particolare l'aggiunta della barbabietola! un tocco di colre!
    bacioni

    RispondiElimina
  4. Piatto povero della famiglia paterna che in molte sere d'inverno preparava anche mia mamma, e per me era festa!
    L'aggiunta del rosa è bellissima e davvero raffinata!
    bacione

    RispondiElimina
  5. Sono abiutuata al classico sapore caldo e rassicurante; aggiungerei una spolverata di cocco, ma anche così deve essere particolarmente delicato.

    RispondiElimina
  6. wow da vedersi è un incanto immagini il sapore poi...troppo buona!!!bacioni imma

    RispondiElimina
  7. CIAO
    WOW E' BELLISSIMA COLORATA DI ROSA E MOLTO COCCOLOSA ...
    QUANTI RICORDI ...ANCHE IO SONO DI BG E I MIEI NONNI MI "COCCOLAVANO "SEMPRE CON QUESTA MINESTRA ..

    RispondiElimina
  8. E' bellissimo questo riso latte rosa! Effettivamente la barbabietola è un ottimo colorante naturale :)

    Potresti proprio partecipare a questa raccolta: http://meringheallapanna.blogspot.com/2009/09/voglia-di-una-nuova-raccolta-in-rosa.html

    RispondiElimina
  9. Questa é una zuppa che non conoscevo.
    Questo colore rosa poi, abbinato al bianco del parmigiano, mi ricorda quei maglioni di angora che fanno tanto abbraccio proteggi-inverno :-).
    Buona giornata, Mik

    RispondiElimina
  10. Giusto l'altro giorno stavo per comprare della barbabietola rossa ma poi mi sono detta "che me ne faccio?" invece a quanto pare sono proprio una principiante! Bello questo piatto in rosa!

    RispondiElimina
  11. L'ho fatta pochi giorni fa, ma con questo colorino rosa è bellissima...
    Davvero una bella idea.
    Alberto

    RispondiElimina
  12. Ris e lacc!?!? Quanti ricordi... la nonna lo preparava spesso nelle sere d'inverno e io lo amavo alla follia, quella cremina golosissima era davvero una leccornia! Da allora non l'ho più mangiato sai? Grazie per la ricetta... e per il ricordo! :]

    RispondiElimina
  13. Ciao!!!
    Ho lanciato il mio primo contest, se ti va di partecipare, vieni a dare una sbirciatina!!

    RispondiElimina
  14. Grazie! E' una delle idee più belle tra quelle che mi sono arrivate fin'ora!
    E grazie anche alla diligente Fiordilatte che ti ha segnalato la mia raccolta

    RispondiElimina
  15. Ciao Cipolla,
    arrivo dal blog di Anna RigheBlu;
    Complimenti per il tuo interessante e simpatico blog e poi.....la ricetta del riso e latte mi riporta indietro nel tempo, a Genova, nella cucina della mia adorata nonna .
    Quando era tempo di castagne, nonna aggiungeva questo alimento al suo "risu e laete".....
    Buona giornata, tornero' presto a farti visita
    Dadda/Tittieco

    RispondiElimina

Se ti fa piacere lascia un commento e non dimenticare la tua firma ... così saprò con chi sto parlando ^_^