«È un cattivo cuoco quello che non sa leccarsi le dita.» William Shakespeare

martedì 10 maggio 2011

Bucatini alla Norma

Si lo so, per le melanzane buone e di stagione è ancora un po' prestino, ma ne avevo proprio voglia! Che ci posso fare?
Questa ricetta non l'avevo mai preparata pensando fosse lunga e laboriosa, soprattutto per il fatto di lasciare le melanzane a spurgare con il sale per almeno un'ora.
Ma io ho trovato l'alternativa veloce e ugualmente buona: invece della classica Black Beauty ho usato la Melanzana Tonda Violetta di Firenze, quella dalla buccia più chiara, con una polpa con pochi semi e soprattutto dal sapore affatto amaro.

Venendo alla ricetta della Norma, sapete perché questa pasta si chiama così?
Il nome deriva dall'opera di Vincenzo Bellini come omaggio all'artista catanese dai suoi compesani.
Beh ... se metterete questo sottofondo mentre assaporate il piatto, vi potreste anche commuovere dalla bontà!

Bucatini alla Norma

INGREDIENTI: 2 porzioni
160 gr di bucatini (o spaghetti)
1 melanzana
1/2 cipolla dorata
1 spicchio d'aglio
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
250 gr di pomodori maturi
40 gr di ricotta salata
3 foglie di basilico
abbondante olio per friggere
sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:
Lavate la melanzana e tagliatela a fettine alte circa 1/2 cm. Mettetele a bagno in acqua ben salata per 15 minuti. Scolatele e tamponatele con carta da cucina e infarinatele su entrambi i lati. Scrollate la farina in eccesso e friggetele in olio ben caldo. Quando le fette di melanzana sono ben dorate scolatele su carta assorbente per eliminare l'unto in eccesso.
Preparate il sugo facendo rosolare la cipolla tritata in un tegame con due cucchiai di olio, insieme allo spicchio d'aglio schiacciato. Aggiungete i pomodori tagliati a pezzetti, aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere a fuoco basso per circa 15 minuti. Unite le foglie di basilico spezzettate con le mani e cuocete per altri 5 minuti.
Lessate i bucatini in acqua salata per circa 8 minuti, scolateli al dente e conditeli con la ricotta grattugiata. Mescolatevi anche la salsa di pomodoro e le melanzane fritte. Sporzionate nei piatti e completate con altre fettine di melanzana fritte, una grattata di ricotta salata e del basilico fresco.

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore.
Copyright ©2011 GustosaMente - All Rights Reserved

11 commenti:

  1. spettacolari...uno dei miei primi piatti preferiti...

    RispondiElimina
  2. spettacolari...uno dei miei primi piatti preferiti...

    RispondiElimina
  3. Non puoi farmi questo, stavo per andare a dormire... mi sà tanto che me la sognerò questa notte e dovrò cucinarla in giornata ;-)

    RispondiElimina
  4. ho sempre letto su delle riviste e su dei libri da cucina di questa ricetta e mi e sempre garbata complimenti ...
    by da lia

    RispondiElimina
  5. semplicemnete unico questo piatto

    RispondiElimina
  6. Splendida questa pasta, ciao ♥

    RispondiElimina
  7. Ciao, pure noi abbiamo già cominciato con le melanzane...non saranno propriodi stagione ma già si trovano in giro, quindi...
    Buonissima questa pasta, perfetta poi con i bucatini spessi e corposi.
    baci baci

    RispondiElimina
  8. Un bell'omaggio alla mia terra Leda. Grazie.

    RispondiElimina
  9. Ciao,
    spero che capisci un po di Inglese perche non posso scrivere in Italiano molto bene.

    In Spain where I was studing I had two roomates from Sicily and they taught me how la pasta a la norma is made. I am Greek and melanzane is a favorite flavor in the summer.

    Sono tropo felice che ho visto questa riceta, perche mi ho recordatto mi belli tempi in Spanga. Grazie.

    RispondiElimina
  10. exquisito guiso me encanta los productos del mar,lindo plato,me gustan tu cocina,cariños y abrazos.

    RispondiElimina

Se ti fa piacere lascia un commento e non dimenticare la tua firma ... così saprò con chi sto parlando ^_^