«È un cattivo cuoco quello che non sa leccarsi le dita.» William Shakespeare

martedì 3 maggio 2011

Riso con robiola di Roccaverano, asparagi e fragole fresche

Come si dice? Ho scoperto l'acqua calda ... forse quella che per me è una novità, anzi una rivelazione, per qualcuno di voi sarà già nota da tempi immemori! :)
Beh, direte voi, e che mai avrà scoperto? Ma la fantasticissima, ultrabuonissima, meravigliosissima, supergolosissima Robiola di Roccaverano.
Latte crudo, pura capra, cremosa, fresca ed intensa insieme. Che dire di più? Metà me la sono mangiatà pura spalmata su fette di pane accompagnata con una succosa pera e l'altro pezzo l'ho usato per questo riso agli asparagi.
In questo piatto le fragole fresche possono sembrare pura e semplice decorazione e invece con gli altri sapori ci stanno davvero a meraviglia... provate!

Riso con robiola di Roccaverano, asparagi e fragole fresche

INGREDIENTI: 2 porzioni
160 gr di riso Carnaroli
una decina di asparagi
70 gr di robiola di Roccaverano
50 cl. circa di brodo vegetale
4 fragole ben mature
1/2 bicchiere di vino bianco secco
poca cipolla bianca
30 gr di burro
sale q.b.

PREPARAZIONE:
Lavate gli asparagi e tagliate l'ultimo pezzo del gambo nel caso sia troppo legnoso e duro. Pulite la parte terminale dei gambi degli asparagi togliendo la parte superficiale con un pelapatate. Tagliateli quindi a piccoli tocchetti lasciando intere le punte.
Fate un soffritto con burro e un trito molto fine cipolla. Aggiungete i pezzetti di asparagi (non le cimette) e fateli rosolare per qualche minuto. Unite il riso e fatelo tostare. Sfumate quindi con il vino.
Cuocete il riso aggiungendo a mano a mano il brodo ben caldo. Regolate di sale. Aggiungete le cime di aparagi soltanto quando mancano pochi minuti alla fine della cottura del riso.
Spegnete la fiamma e mantecate con la robiola. Sporzionate il riso nei piatti.
Lavate e tagliate le fragole a fettine e disponetele sopra il riso.

Riso con robiola di Roccaverano, asparagi e fragole fresche

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore.
Copyright ©2011 GustosaMente - All Rights Reserved

16 commenti:

  1. Ciao =)
    Sto organizzando una raccolta di ricette,è la prima e sono un po emozionata,la raccolta prevede la presentazione di piatti estivi e leggeri,che la ricetta sia gia postata o che sia ideata appositamente per la raccolta non ha importanza..Se ti va passa a leggere le info...Mi farebbe piacere se partecipassi!!
    http://dolcimomenticupcakes.blogspot.com/2011/05/200-followers-e-la-mia-prima-raccolta.html

    RispondiElimina
  2. vedo che ultimamente l'abbinamento asparagi.fragole sta spopolando, settimana scorsa ho fatto un'insalatina di asparagi selvatici crudi e fragole che è stata una rivelazione di bontà!
    credo che proverò questa ricetta, memore del vecchio risotto alle fragole ma in questo caso direi decisamente meglio!

    RispondiElimina
  3. Come dire no ad un piatto "bianco, rosso e verde" splendidamente presentato...non sarei una buona italiana ;-)

    RispondiElimina
  4. ingredienti già supercollaudati in separate versioni, ora mi manca il connubio, chissà che buono!

    RispondiElimina
  5. io per la robiola vado letteralmente fuori di testa, tu hai creato un piatto ricco di sapori stupendi, sono sicura sia ottimo!

    RispondiElimina
  6. ciao carissima... no tranq ci sono io che ancora non la conoscevo e la robiola è uno dei pochi formaggi freschi che mangerei ovunque spalmata, avvolta, farcita, insaporita ecc ecc
    baci lalla

    RispondiElimina
  7. Buonissimo! delicato e cremoso!
    e poi molto orignale!! ci piacerebbe proprio assaggiare questa particolare ricotta però...
    bacioni

    RispondiElimina
  8. ah la robiola di Roccaverano!!! Non so se riuscirei a fare questo meraviglioso risotto ... di sicuro riuscirei a finirmi tutto il formaggio prima di utilizzarlo! Bacioni

    RispondiElimina
  9. Mas perchè non evdo mai le tue foto ?:(
    Sulla bontà della robiola di roccaverano nulla da aggiunmgere, è un prodotto strepitoso!Chissà il risotto..da copiare!

    RispondiElimina
  10. uuuh che buona!me la comprava mia mamma quando ero piccina!! ora che ci penso...è da una vita che non la compro più! cmq sì, è buooonissima.
    il tuo risotto è invitantissimo!!! :) (anceh io non vedo le foto)

    RispondiElimina
  11. Nenache io conosco la Robiola..e il sentire capra non è ch emi faccia fare i salti di gioia...Però non è giusto condannare prima di aver gustato. Prima o poi proverò. L'accostamento di questo risotto agli asparagi con le fragole, robiola a parte, mi sembra inverosimile. Non riesco a immaginarlo Leda...Tu parli di docorazione e io pensavo fossero proprio quello lo scopo di queste deliziose fragole ed invece mi son sbagliata. E no son curiosa adesso...se trovo gli asparagi la provo. Un bacio Ale.


    EssenZadiCanneLlaBlog

    RispondiElimina
  12. Ancora questi problemi con le foto? Ma cavolo io le vedo senza nessun problema. Io le carico su flickr e poi le linko nel post, come vedo che fanno tantissimi altri blogger.
    Penso proprio che sia dovuto al tipo di browser Internet (io uso Firefox).
    Scusate ma non so come risolvere.... :((

    Cmq grazie per tutti i vostri commenti!

    RispondiElimina
  13. che accostamento interesante con la fargola sopra ^_^

    RispondiElimina
  14. si infatti molto spesso il problema è del browser, anche io firefox, explore mi dava problemi.

    RispondiElimina
  15. Oddio che bontá !! Me la immgino la robiola cremosa, in contrasto con l'acido della fragola e il verde degli asparagi....da urlo gluten free ;)

    RispondiElimina

Se ti fa piacere lascia un commento e non dimenticare la tua firma ... così saprò con chi sto parlando ^_^