«È un cattivo cuoco quello che non sa leccarsi le dita.» William Shakespeare

lunedì 5 dicembre 2011

Torta con mele renette e noci

Quando si dice il "colpo di fulmine"!
Ho trovato questa torta casualmente, cercando nel web "torta mele e noci" e devo ammettere che la ricetta di Lara ... mi ha conquistato.

Torta con mele renette e noci


Come ormai saprete, io adoro le torte dal sapore rustico, quelle torte fatte in casa con ingredienti semplici. I miei dolci preferiti non sono troppo dolci e contengono quasi sempre frutta, meglio ancora se di stagione.
Il fatto di avere un cestino pieno di noci poi mi ha fatto venire voglia di una torta dai sapori autunnali, un dolce di quelli che ti coccolano solo a guardarlo.... figuratevi a mangiarlo!



Mi sono attenuta alla ricetta di Lara quasi  del tutto (da lei trovate anche le foto passo-passo) ho fatto solo qualche piccolissima variazione o aggiunta...

Torta con mele renette e noci


INGREDIENTI:
(stampo a cerniera da 26 cm di diametro)

4 uova
75 gr di burro
150 gr di zucchero semolato
1/2 bicchiere di latte
1/2 bicchiere di yogurt bianco
2 mele renette
1/2 limone
100 gr di gherigli di noci
200 gr. di farina 00
100 gr di farina di enkir (*)
1/2 bustina di lievito vanigliato
1/2 cucchiaino di bicarbonato
3 cucchiai di zucchero di canna (1 per condire le mele e 2 per spolverare la torta)

PREPARAZIONE:
Sbucciare le mele e tagliarle a fette. Spruzzarle con il succo di limone per non farle annerire e cospargerle con un cuccchiaio di zucchero di canna. Mescolare e lasciare da parte.
Preriscaldare il forno a 180° C.
Sgusciare le uova e dividere i rossi dai bianchi. Montare a neve ferma gli albumi e sbattere i tuorli con lo zucchero fino a che diventano chiari e spumosi. Fare sciogliere a bagnomaria il burro e unitelo ai rossi d'uovo. Aggiungete anche il latte e lo yogurt e mescolate.
Setacciate le farine con il lievito e il bicarbonato e unitele poco alla volta al composto di uova. Per ultimi unite gli albumi a neve mescolando lentamente dal basso verso l'alto per non smontarli.
Imburrate e infarinate la tortiera e versatevi il composto. Distribuite sulla superficie le fette di mela, spargete i gherigli di noce spezzettati grossolanamente e spolverate con due cucchiai di zucchero di canna (che formerà in cottura una crosticina buonissima).
Infornate per circa 45 minuti. Lasciate raffreddare nello stampo prima di sformare la torta.

(*) ENKIR
Cereale antico selvatico l'Enkir è un cereale "vestito" appartenente alla specie diploide addomesticata nel vicino Oriente 10-12 000 anni fa. E' considerato il padre dei cereali e cresce spontaneo ancora oggi in alcune zone della mezzaluna fertile (Turchia e Iran). E' ritenuta una specie fondamentale per la nascita dell'agricoltura moderna, ha un'ampia adattabilità, minime esigenze nutrizionali ed è naturalmente resistente a patogeni e parassiti e pertanto si adatta bene ad ambienti colturali marginali. Viene anche indicato come il vero cereale biologico. Possiede un alto contenuto proteico, in media il 18% (con punte fino al 24%) ed un elevata quantità di carotenoidi che hanno importanti ruoli nelle funzioni cellulari e che sono efficienti antiossidanti. La farina di Enkir è di colore giallo naturale. Esalta tutto il suo particolare sapore nelle preparazioni semplici. [testo da Mulino Marino]
Torta con mele renette e noci

13 commenti:

Mary ha detto...

Favolosa adoro le torte di mele!

raffy ha detto...

la mia torta preferita...

Azienda Agricola Cà Versa ha detto...

ummm interessante! =D valeria

Debora ha detto...

anche io adoro le torte dal sapore rustico e questa potrebbe entrare nella mia lista delle preferite ^_^ bravissima

Rosetta ha detto...

La mela renetta, secondo me è la più indicata per gli strudel.
Molto bella.
Mandi

La cucina di Esme ha detto...

Ottima questa torta e super complimenti per il secondo posto al contest della cucina italiana !
Ti ho scoperta per caso ma da oggi ti seguo e non ti mollo più!
Se ti va di ricambiare passa da me per un caffè!
Ciao e buona settimana

sednablu ha detto...

Mele e noci...super buona!!! Molto bella la presentazione ^_^ ciao

Mamma Papera ha detto...

stupenda e la foto divina brava cara come sempre

Roxy ha detto...

Anch'io amo le torte rustiche e non particolarmente dolci...e la torta di mele è assolutamente tra le mie preferite!
La farina di enkir non l'ho mai sentita...dove potrei acquistarla? e se non dovessi trovarla, secondo te, con quale altra farina la potrei sostituire?

Leda ha detto...

@roxy
La farina di Enkir io l'ho trovata tranquillamente al super; se non dovessi trovarla prova a sostituirla con farina di farro oppure usa tutta farina 00.

Gio ha detto...

anche io preferiasco le belle torta dal sapore casalingo e un po' "rustiche" :D
questa è perfetta! bella anche a vedersi!

Barbara ha detto...

mmmh... che buona. Con la neve che scende fuori, viene ancora più voglia di mangiarne un pezzetto :)))

jenisha( Volareliberi) ha detto...

E' favolosa, ma la faro' con le noci, sono allergica alle walnuss.Squisito blog complimenti.